« Ogni giorno di più mi convinco che lo sperpero della nostra esistenza risiede nell'amore che non abbiamo donato. L'amore che doniamo è la sola ricchezza che conserveremo per l'eternità »

GUSTAVO ADOLFO ROL



mercoledì 29 luglio 2015

The Anunnaki Gods Song - The Neegro feat. M. Biglino


Divinità extraterrestri, antiche tavolette sumero accadiche, traduzioni letterali non interpretate...
Il mondo cela una storia da riscrivere. Un brano-manifesto che va oltre i limiti della Storia insegnataci.
Ospite d'eccezione, Mauro Biglino, studioso dell'antico testamento e scrittore di successo.

Produzione: Loca Troupe
locatroupe.video@gmail.com

lunedì 27 luglio 2015

Magia, esoterismo, religione. E tutte quelle coincidenze

Una delle domande che mi sono posto in questi anni è come facessero certi poteri a creare degli eventi simbolici con una perfezione quasi assoluta. Nei riti di sangue che ho analizzato, da solo o tramite i lettori del blog, ho notato che dal punto di vista simbolico coincide sempre tutto alla perfezione per disegnare metaforicamente un evento che ha un certo significato esoterico. Una delle “coincidenze” che mi hanno da sempre più colpito è che nella lista passeggeri del disastro di Ustica, ai numeri 13 e 19, compaiono rispettivamente Maria Grazia Croce e Rosa De Dominicis, mentre al numero 22, che è il numero della perfezione e di Dio, compare un certo Diodato; così come mi ha sempre colpito il fatto che a Viterbo, città rosacrociana per eccellenza in Italia, i nomi dei sindaci abbiano quasi sempre richiamato simboli rosacrociani, o in maniera evidente (Rosato Rosati, Gigli, Fioroni, Ascenzi) o in maniera meno evidente e più sottile ma comunque sempre collegabile.
Licio Gelli

Sempre parlando di nomi, mi ha colpito come i nomi degli esoteristi e dei massoni più famosi facciano riferimento a concetti esoterici o simbolici. A titolo di esempio: Crowley richiama crow, il corvo. Israel Regardie richiama Israele. L’attuale maestro venerabile della Loggia degli Illuminati, successore quindi dei Templari, si chiama Giuliano Di Bernardo, richiamando quindi San Bernardo, il fondatore dell’ordine templare. Licio Gelli richiama sia la luce che il giglio. Carpeoro, studioso ed esperto di massoneria e Rosacroce, il cui vero nome è Gianfranco Pecoraro, già nel nome richiama Giovanni e Cristo (il pecoraro è il pastore, e il buon pastore è Cristo) ma soprattutto è nato il 24 giugno, festa della massoneria ma anche dei Rosacroce. Escludendo che queste coincidenze siano create a tavolino da un gruppo di persone che stabiliscono nome e cognome della persona che ricoprirà una certa carica (anche perché in tal caso bisognerebbe ipotizzare che i genitori di Carpeoro abbiano deciso di procreare il piccolo Gianfranco 9 mesi prima del 24 giugno, il 24 ottobre), la spiegazione deve essere ricercata in quelle coincidenze significative di cui parla Jung.
Mario Monti
Ma queste coincidenze significative sono provocate (anche) dalle persone che manipolano la realtà per mezzi di strumenti esoterici, nella maggior parte dei casi all’insaputa della persona interessata, che spesso crede di rivestire quel posto esclusivamente per meriti personali. Si spiega in tal modo perché persone col quoziente di intelligenza di Monti o, peggio, di Bush (che significa cespuglio, ma anche roseto), possano ricoprire ruoli di rilievo internazionale; e come sia potuta arrivare alla presidenza del Consiglio o al Parlamento gente con un quoziente intellettivo pari a quello di un comodino, come la maggior parte dei politici attuali. Solo per fare un esempio, Monti è senz’altro inconsapevole del motivo per cui è stato chiamato alla presidenza del Consiglio, e non si è mai fatto domande su come abbia fatto a diventare rettore della Bocconi pur avendo scritto solo pochi articoli di economia, peraltro anche poco conosciuti e apprezzati. Senz’altro lui crede di rivestire il suo ruolo per le sue capacità, così come anche Di Pietro crederà di rivestire il suo ruolo per la sua eloquenza e la sua intelligenza.


sabato 4 luglio 2015

Il wi-fi sta uccidendo gli alberi: lo dimostra un recente studio

Una recente ricerca riguardante gli effetti delle radiazioni wi-fi sugli alberi - sì, gli alberi - indica che i nostri amici di legno possono essere molto più vulnerabili di noi. Gli alberi non possono nemmeno godere dei benefici delle connessioni wi-fi (sic).

L’indagine, condotta dall'Università di Wageningen (Paesi Bassi), ha accertato che la flora in aree ad alta attività wi-fi (zone urbane, in particolare) è affetta da sintomi che non possono essere legati ad attacchi batterici né virali. I sintomi più frequenti sono il “sanguinamento”, fessure nella corteccia, la morte di parte del fogliame ed anomalie nella crescita.

Per verificare l'ipotesi secondo cui i danni sono provocati dai campi elettromagnetici, i ricercatori olandesi hanno usato dei frassini, esponendoli a vari tipi di radiazioni per tre mesi. I frassini esposti ai segnali wi-fi hanno mostrato segni rivelatori di danni da radiazioni elettromagnetiche, tra cui una specie di scintillio sulle foglie, sintomo che indica la loro morte imminente. Nei Paesi Bassi, circa il 70 per cento degli alberi urbani soffre di “avvelenamento” da campi elettromagnetici: cinque anni fa era il 10 per cento ...

Naturalmente, gli alberi in ambienti rurali o montani non sono colpiti (non ne saremmo così sicuri, n.d.t.), ma le piante decidue in tutto il mondo occidentale potrebbero essere un giorno o l’altro interessate dal problema.

I ricercatori hanno in programma diverse altre ricerche per comprendere le ripercussioni precise delle radiofrequenze sulla vita vegetale. Nel frattempo, gli specialisti non suggeriscono alcuna risoluzione preliminare.

Fonte: popsci.com

A proposito delle conseguenze del binomio scie chimiche-campi elettromagnetici su tutti gli esseri viventi, si legga W. Thomas, “Le scie chimiche, il wireless e tu”, fondamentale articolo di cui è riportato uno stralcio nel volume "Scie chimiche - La guerra segreta", 2015 n.d.t.
 
Intereamente tratto da: crepanelmuro.blogspot.it

Bimbo in ospedale: i vegan sotto accusa - Terra Nuova







Bimbo in ospedale: i vegan sotto accusa





Un caso ancora tutto da chiarire, ma che tra le sue pieghe ha quella
del veganismo; quindi, dagli al vegan! È la classica modalità con cui si
trasforma un caso, magari estremo, nella criminalizzazione di una
scelta nel suo complesso. Ma questo, naturalmente, avviene solo quando
fa comodo.


 Se un bambino finisce in ospedale a causa di un farmaco di sintesi
chimica o di una vaccinazione o per una violenta reazione agli additivi
chimici nei cibi... allora, il caso tenderà a “non esistere”, viene
smentito, viene contenuto, viene sdrammatizzato, viene “ri-raccontato”,
“ri-letto”; la “comunità convenzionale”, quella maggioritaria,
dell’”accademia” medica e industriale, trasforma comunque l’episodio in
una non-realtà. Quando a finire in ospedale è magari un bambino che non è
stato vaccinato (magari si è ammalato per tutt’altro motivo) o i cui
genitori hanno fatto una scelta alimentare “non convenzionale”, allora è
LA tragedia, IL caso, IL dramma, I criminali e il singolo caso, magari
nemmeno ancora ben chiarito o magari estremo nel suo contesto, serve per
travolgere una scelta, un principio, una comunità che “rompe”
l’equilibrio prestabilito delle cose e che dà fastidio. Il caso
particolare diventa, insomma, un errore universale, o meglio,
universalizza la criminalizzazione di una scelta. Anche stavolta è
accaduto così.



Clicca sul link per cpmtinuare a leggere



Bimbo in ospedale: i vegan sotto accusa - Terra Nuova

giovedì 2 luglio 2015

Vampiri energetici: come difendersi


monkey(1)

 Fonte:dionidream.com

Abbiamo già parlato in questo articolo di vampiri energetici e di come riconoscerli. Oggi vogliamo darvi qualche consiglio su come difendervi da queste persone che, consapevolmente o meno, rubano la vostra energia vitale.
Il migliore consiglio è sempre quello di evitarli ma vi forniamo qualche consiglio per minimizzare gli effetti negativi e, magari, salvarvi da una situazione davvero spiacevole.

1) Potenzia la tua consapevolezza generale: lo stai già facendo leggendo questo articolo. Bisogna essere al corrente della possibilità di avere intorno a noi delle persone che stanno usando la nostra energia, anche se sembrano carine e gentili, anche se fanno parte della nostra famiglia o del proprio posto di lavoro. Osserva il tuo atteggiamento e quello degli altri. Ti incoraggiano all’indipendenza o in qualche modo ti rendono dipendente da loro, ti scoraggiano, intimidano, minacciano o adulano troppo? Spesso questo tipo di approccio è mirato ad avere una tua risposta emotiva e, con essa, un po’ della tua attenzione ed energia!
  
2) Evita persone e situazioni malsane. È sempre sano evitare situazioni in cui il livello di energia è molto basso (persone, attività, luoghi). Crea un tuo spazio personale sano, puro e privato. Stai attento a chi entra e esce dalla tua casa, a chi permetti di farti visita e specialemente a chi permetti di stare per la notte. Fai attenzione alla avventure sessuali e evita il sesso dissoluto perché quasi sicuramente entreresti in contatto con dei vampiri energetici, che spesso assomigliano alle persone più interessanti, meravigliose e belle che tu possa mai immaginare.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...